sabato 30 novembre 2013


TAGLIATELLE DI UOVA CON INDIVIA E RADICCHIO

2 uova
2 cespi d'indivia
1 cespo radicchio trevigiano
una cipolla piccola
rosmarino
semi vari


Sbattere le uova con un pò di sale e di rosmarino tritato finemente.
Fare  delle omelette non troppo alte  e taglierle  a fettine.
Tagliare la cipolla a fettine sottili e  stufarla  qualche minuto con un pò d'acqua.
Aggiungere l'indivia ed il radicchio tagliati, salare e fare insaporire qualche minuto.
Sfumare con un pò di vino bianco e terminare la cottura.
Mescolare le verdure alle fettine di uova e aggiungere un pò di semi.





venerdì 29 novembre 2013

BACCALA' CON CANNELLINI E CAROTE

Baccalà
Cannellini cotti
Carote


Lasciare il baccalà in ammollo per 2 gg cambiando l'acqua 3/4 volte al giorno e conservarlo al fresco.
Togliere la pelle, tagliarlo a pezzi e cuocerlo a vapore.
Una volta cotto, lasciarlo raffreddare e tagliarlo a pezzetti togliendo l'eventuali lische.

I cannellini di solito li uso secchi; li lascio in ammollo per almeno 8 ore e li cuocio in pentola a pressione, 20 minuti dal fischio salandoli alla fine.

Le carote le ho cotte a vapore.

Ho unito tutti gli ingredienti; alla base i cannellini, sopra il baccalà e carote, e una spolverata di prezzemolo tritato. E condito con un filo d'olio extravergine.
Volendo si può aggiungere anche un pò di cipolla




Ho scoperto il baccalà da poco grazie alla dieta ... non mi attirava ma mi devo ricredere....ottimo!!
Pesce benefico e riscaldante ...pare!! e col freddo che c'è....
Per chi non l'avesse mai mangiato è da provare

mercoledì 27 novembre 2013

GELATO DI SOIA AL CIOCCOLATO

200 gr latte di soia
200 gr panna di soia (io ho usato lo yogurt di soia)
4 tuorli - possono andare anche 3
100 gr cioccolato fondente
pizzico di sale


Ho utilizzato il BIMBY....

Tritare il cioccolato 10 secondi vel. 9
Aggiungere tutti gli  ingredienti, 7 minuti 90° velocità 4.

Mettere in un stampo basso e congelare.

Scongelare al bisogno, spezzettarlo e mantecare 40 sec. vel 7 e 20 sec. vel 4 spatolando





MUFFIN SALATI DI QUINOA  con zucchine e cipolla

La ricetta è un fac-simile di quella già postata

125 gr farina di quinoa
140 gr latte di soia
7 gr lievito di birra fresco
2 cucchiai di semi misti tostati (io li preferisco ...hanno un profumo diverso)
mezzo cucchiaino di curry in polvere
un pò di sale
1 cucchiaio di cipolla tritata o anche di più
3 cucchiai di zucchine a julienne

Mettere le zucchine su un pezzo di scottex in modo che perdano l'acqua.
Scaldare il latte (tiepido) e sciogliere il lievito con una punta di zucchero.
Nel robot miscelare la farina con i semi, il curry e sale.
Aggiungere poco alla volta il latte ed amalgamere bene; più la cipolla e le zucchine.

Mettere negli stampini da muffin (io ho usato quelli in silicone), aggiungere qualche seme e infornare per 30 minuti a 165°



VARIANTE COI BROCCOLI E SCALOGNO

stesso impasto base come sopra

Ho aggiunto un pò di origano e  4 cucchiai di broccoli cotti a vapore e 2 scalogni, tutto tritato non troppo finemente. 
Messo nei pirottini e aggiunto su alcuni un broccoletto e semi ...e infornato




 
 
TORTA DI CAROTE, MANDORLE E MELE

200 gr di carote
100 gr mandorle pelate
30 gr nocciole tostate
buccia gratugiata di mezzo limone
2 mele piccole
3 uova intere + 1 albume
un pò di cannella

Senza farina e zucchero!!! sarà mai una torta???
Amidi e zuccheri vietati, provo ad inventarmi qualcosa.....
Adoro il profumo della cannella e mi ricorda i dolci e le mele le posso mangiare ...ma cotte....quanti limiti!!

Tagliare finemente le carote nel robot e metterle su della carta assorbente per asciugarle.
Polverizzare le mandorle e le nocciole.
Aggiungere le carote asciutte, la buccia di limone gratugiata, i tuorli e la cannella.
Impastare bene e aggiungere le mele tagliate a piccoli pezzi. Tenerne da parte qualche fettina per decorare la torta.
Infine aggiungere gli albumi montati mescolando dal basso verso l'alto per non smontarli.
Mettere in una tortiera da cm 26 rivestita di cartaforno e aggiungere le fettine di mele rimaste.
Infornare per 40 minuti a 180°




e per colazione ....
ho mescolato un cucchiaio di succo d'agave  a tre cucchiai di yogurt di soia al naturale, aggiunto alla torta con qualche pezzetto di cioccolato fondente...non per me però!




martedì 26 novembre 2013


MERLUZZO AL ROSMARINO CON BROCCOLI E CAROTE

Filetti di merluzzo
Broccoli
Carote
Rosmarino
2  cucchiai di  yogurt di soia naturale
un pò di limone
sale - olio evo

Cuocere il merluzzo in una tegame antiaderete con il rosmarino e un pò di sale.
Non ho usato olio e l'ho cotto senza coperchio in modo che non si formasse liquido di cottura.
Potete aggiungere un filo d'olio a crudo alla fine.
Le carote e i broccoli li ho cotti a vapore.
Ho preparato una salsina veloce d'aggiungere ai broccoli; mescolato lo yogurt con il limone, sale e olio. Condito le carote con limone e olio.




TIGELLE DI QUINOA

130 gr farina di quinoa
60 gr latte di soia
20 gr acqua (più o meno)
5 gr lievito fresco
sale  q.b.
mezzo cucchiaio olio evo

Chiamarle tigelle è un'offesa alle vere tigelle....
Ma quando le preparo per gli uomini di casa, penso anche a me...non le mangio di certo con il salume...con un pò di verdura o un pesto al tofu, con uova...o a colazione con crema di mandorle o nocciole, o come spuntino.

Sciogliere il lievito nel latte tiepido, e aggiungerlo a tutti gli altri ingredienti nel robot.
Impastare fino ad ottenere un impasto sodo e liscio. La quantità dell'acqua può variare, dipende dal tipo di farina che si usa.
Lasciare riposare l'impasto coperto per un paio d'ore al caldo....tanto non lievita nulla!!! Rassegnamoci!!!
Tirare la pasta sottile, circa 2/3 mm, e ritagliare dei piccoli dischetti.
Per tirare la pasta perfettamente mettetela  tra 2 fogli di carta da forno, poi con il mattarello la tirate a perfezione. Altrimenti spesso si attacca ....è una lotta!
Cuocerli nella tigelliera o sulla piastra di ghisa per piadine.

In un pò d'impasto ho aggiunto del rosmarino tritato finemente, non male




lunedì 25 novembre 2013

AMARANTO

L'amaranto è una pianta originaria del centro America, dai chicchi commestibili e usualmente consumati in modi simili ai cereali (pseudocereale) .

Non facendo parte delle graminacee non è un cereale, come non lo sono grano saraceno e quinoa. Ricco di proteine fino al 16%, con elevato valore biologico, contenendo, rispetto ai cereali, il doppio di lisina, aminoacio essenziale,  di cui sono carenti quasi tutti i cereali.
Ha un elevato contenuto di calcio, di fosforo, di magnesio e di ferro.
Grazie inoltre all'elevato contenuto di fibre,  ha un effetto positivo sulla digestione  e sul ricambio. Essendo privo di glutine è indicato per l'alimentazione di chi è affetto da morbo celiaco  o ha problemi intestinali, ma anche ai bambini nel periodo dello svezzamento.



COTTURA

L'amaranto va ben lavato prima della cottura, poi cotto in due parti d'acqua con un pò di sale.
Impiega 30 minuti in una pentola normale. Non va mescolato, e a fine cottura occorre lasciarlo   riposare 10 minuti a pentola coperta, per permettere ai chicchi di finire di gonfiarsi.
Il sapore è leggermente dolciastro.
La dose per persona è di una tazzina da caffè o poco più




TORTINO DI SARDINE E BIETOLE


x 2 persone

500 gr di sardine da pulire o meno se filettigià puliti
500 gr di bietoline
aglio - olio - tamari
nocciole

Pulire le sardine; togliere la testa e disliscarle. Lavarle e asciugarle bene.
Pulire le bietoline (usare anche la costa se sottile), tagliarle a pezzetti e cuocerle in padella con 2 spicchi d'aglio a fettine, un pò d'acqua, olio e sale. A fine cottura sfumare con un pò di tamari.
Mettere le bietole in una pirofila, aggiungere le sardine (io non le ho salate) più le nocciole tritate.
Infornare 20 minuti a 180°




ZUPPA D'AMARANTO ZUCCA E PORRI


x le dosi vado al momento!


l'unica è l'amaranto....una tazzina da caffè x persona e la quantità dell'acqua è due volte il seme per la cottura normale...per le zuppe aumentare la dose dell'acqua

Tritare il porro non troppo finemente e stufarlo con un pò d'acqua e olio.

Aggiungere la zucca a pezzi, l'amaranto lavato e 4 volte la quantità d'acqua rispetto all'amaranto. Salare, aggiungere un pò di curry e zenzero in polvere e cuocere x 30 minuti coperto. 
Buona anche riscaldata





FRITTATA DI QUINOA

100 gr quinoa cotta
1 carota - 1 zucchina - un pezzo di porro
2 uova
curry - origano

tagliare la carota e la zucchina a julienne.
tagliare il porro a striscioline piccole nel senso della lunghezza.
unire le verdure alla quinoa + le uova intere e amalgamare.
aggiustare di sale, un pò di curry e origano.
coprire la latta del forno con cartaforno e stendere il tutto il più sottile possibile.
infornare a 180° x 25 minuti o fino a quando non è dorato e croccante





MINESTRONE D'AMARANTO


Verdure consentite
una tazzina da caffè d'amaranto

Preparare il minestrone di verdure. 
Di solito le cuocio per più di un'ora; a 35 minuti dal termine aggiungere l'amaranto precedentemente sciacquato molto bene.
Condire con olio. 
E' buono anche il giorno dopo riscaldato.



CIME DI RAPA STUFATE

500 gr cime di rapa
un bicchiere di vino bianco
succo di mezzo limone
sale - olio evo

Pulire le cime e cuocerle coperte in un tegame senza aggiungere olio; dopo una decina di minuti aggiungere il vino e lasciare sfumare. Salare e cuocere altri cinque minuti. Aggiungere il succo di limone e terminare la cottura. Lasciare evaporare senza coperchio nel caso si formasse troppo liquido di cottura.
Al termine un filo d'olio evo.

Si possono cuocere anche in padella con qualche spicchio d'aglio e olio.
.....una volta mettevo il peperoncino...ora vietato!!






CREMA DI NOCCIOLE

L'ho sempre fatta al cioccolato...ora solo nocciole per me ...e per il piccolo di casa col cioccolato

200 gr di nocciole già  tostate

in più di metà di crema ho aggiunto 30 gr di zucchero e 40 gr di cioccolato fondente 70%

ho la fortuna d'avere un caro amico in cucina...il Bimby! il procedimento è con quello...

Fare cadere le nocciole nel bimby con lame in movimento (velocità 6) dal foro del coperchio. Frullare x 20 secondi, da vel 6 a 10. Raccogliere il tutto e omogenizzare a vel. 10 per 1 minuto.
Raccogliere con la spatola e impostare a 50° vel 10 x 1 minuto, mescolando il tutto un paio di volte. Ripetere l'operazione x 3 volte.

Un terzo l'ho invasato per me, al rimanente ho aggiunto lo zucchero e il cioccolato; tritato a vel 10 alcuni secondi, poi 2 minuti a 50° vel 4.





Nel caso uno avesse un robot, mettetele in un frullatore, e frullate alla massima velocità, interrompendo di tanto in tanto per raccogliere con una spatola quello che rimane attaccato ai bordi. Vedrete che le nocciole diventeranno prima farina e poi, quando l'olio al'interno inizierà ad uscire, si formerà una crema densa.
Volendo le nocciole possono essere tostate anche in forno, 15 minuti a 180°.

Cioccolato e zucchero possono essere aumentati a piacere,,,io non esagero






domenica 24 novembre 2013


QUINOA

La quinoa  è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Chenopodiaceae, come gli spinaci.
È una delle poche piante che pur non appartenendo alla famiglia botanica delle graminacee o poacee, è classificabile merceologicamente tra le cereali. Infatti i semi di questa pianta, sottoposti a macinazione, forniscono una farina contenente prevalentemente amido, il che consente a questa pianta di essere classificata merceologicamente a pieno titolo come cereale.
Si distingue da altri cereali per l'alto contenuto proteico e per la totale assenza di glutine.
In base alla terminologia anglosassone, che attribuisce il significato di cereale (parola di di origine latina) alle sole piante ascrivibili tra le graminacee (o poacee) ed ai loro prodotti, la quinoa è invece classificata come pseudocereale.
Per il suo buon apporto proteico costituisce l'alimento base per le popolazioni andine.
La quinoa è un alimento particolarmente dotato di proprietà nutritive. Contiene fibre e minerali, come fosforo, magnesio, ferro e zinco.
È anche un'ottima fonte di proteine vegetali. Contiene inoltre grassi in prevalenza insaturi.

COTTURA

La quinoa prima dell'utilizzo va sciacquata molto bene in un colino per lavarla dalla saponina, sostanza lievemente amara contenuta nella pianta.

Una volta lavata metterla in una tegame antiaderente e farla tostare qualche minuto.
In un altro tegame fare bollire una quantità d'acqua corrispondente a 3 - 3,5 volte la quantità di quinoa che si desidera usare, salarla e aggiungerla alla quinoa.
Portare ad ebollizzione e cuocere una decina di minuti coperto. Spegnere e lasciare riposare 10 minuti coperto. La quinoa è cotta quando ha assorbito tutta l'acqua.
Nel caso l'acqua fosse troppa colarla.

La dose per persona generalmente è di una tazzina da caffè, poi dipende dalle preparazioni.




ZUPPA DI LENTICCHIE

x 2 persone

100 gr di lenticchie
una carota piccola
un pezzetto di sedano
un pò di cipolla
rosmarino
brodo di pollo o acqua
sale - olio

Lasciare in ammollo le lenticchie se necessario.
Mettere in un tegame le verdure tagliate a pezzetti, le lenticchie e aggiungere il brodo.
La quantità dipende dalla consistenza che volete dare alla zuppa; non abbondate, meglio aggiungerlo alla fine se risultasse troppo densa.
Cuocere per 30 minuti e salare a fine cottura.
Passare tutto nel mixer e aggiungere rosmarino tritato e un filo d'olio a crudo






FAGIOLI AZUKI AL ROSMARINO

100 gr di fagioli azuki
rosmarino
un pò di cipolla
olio


Lasciare in ammollo i fagioli per 8 ore.
Cuocerli con un pezzetto di alga kombu. Io li cuocio in pentola a pressione per 20 minuti dal fischio.
Tutti i legumi vanno salati alla fine;  quindi lascio sfiatare, apro, aggiungo un pò di sale e continuo la cottura per un paio di minuti.
Tagliare a fettine la cipolla e stufarla con un pò d'acqua ed il rosmarino tritato.
Aggiungere i fagioli con poca acqua di cottura ed insaporire il tutto.




FRAPPE' AL KIWI

1 yogurt di soia naturale
1 kiwi
semi di zuccha e girasole tostati


Non so se è propri un frappè....
Ho tagliato il kiwi, aggiunto lo yogurt e con il il mixer ho frullato e montato bene il tutto.
Non ho aggiunto zuccheri perchè non posso, ma volendo si può fare....
E aggiunto un pò di semi tostati e mangiato a colazione





BACCALA' SU LETTO DI TOPINAMBUR E MOUSSE DI BROCCOLI

x 2 persone

500 gr di baccalà
400 gr di topinambur
1 broccolo
sale - rosmarino - 2  scalogni

Baccalà
Lasciare il baccalà in ammollo per 2 gg cambiando l'acqua 3/4 volte al giorno. Conservare in frigo.
Sciacquarlo, togliere la pelle e tagliarlo a pezzi.

Cuocerlo a vapore.

Topinambur
Pelare i topinambur e metterli a bagno in acqua e limone perchè non anneriscano.
Asciugarli e tagliarli a fette. Metterli in una teglia rivestita di carta forno, aggiungere aglio e rosmarino tritati e infornare a 180° per 30 minuti.
Possono anche essere cotti sul fuoco.

Mousse di broccoli
Cuocere i broccoli a vapore. Tenere qualche cimetta al dente e metterla da parte (serviranno intere); cuocere bene le rimanenti.
Fare appassire in un tegame due scalogni con un pò d'acqua, aggiungere i broccoli ben cotti, un pizzico di sale, e insaporire il tutto. Frullare in un mixer e se risultasse troppo denso aggiungete un pò d'acqua tiepida o latte di soia.

Mettere i topinambur nel piatto, sopra il baccalà con la mousse e i broccoletti interi.




venerdì 22 novembre 2013

TORTA DI MELE

300 gr farina di quinoa
150 gr zucchero
100 gr mandorle tritate finemente
4 uova
3 mele
100 ml latte di soia - 3 cucchiai yogurt di soia
la buccia di un limone gratugiato + il succo
1/2 cucchiaino di cannella
5 cucchiai olio
2/3 busta di lievito


Tagliare le mele a fettine e lasciarle in fusione un paio d'ore con il succo di limone, la cannella + 2 cucchiai di zucchero.
Polverizzare nel robot lo zucchero rimasto con la buccia di limone, o aggiungerla gratugiata.

Montare bene il tutto con i tuorli. Aggiungere la farina, il latte, lo yogurt, le mandorle, l'olio e il succo di fusione delle mele. 
Amalgamare bene e aggiungere gli albumi montati mescolando dal basso verso l'alto per non smontarli. Infine il lievito.
Mettere in uno stampo infarinato metà impasto, aggiungere le mele precedentemente scolate dal liquido, e ricoprire col rimanente impasto.
Infornare a 180° x 40 minuti











FRITTATA DI QUINOA E ZUCCHINE

3 uova
3 cucchiai di quinoa cotta
3 zucchine
radicchio
sale - aglio

Tritare l'aglio, tagliare le zucchine e cuocere con un pò d'olio.
Quasi a fine cottura togliere il coperchio e lasciare evaporare l'evenutale liquido che si sarà formato; non cuocetele troppo, io personalmente le preferisco.
Aggiungere le uova sbattute insieme alla quinoa e cuocere la frittata.




GRANO SARACENO E VERZA

 x 2 persone

2 tazzine da caffè di grano saraceno
7 tazzine d'acqua
130 gr di verza
2 scalogni
1 spicchio d'aglio
olio evo
2 cucchiai di semi tostati (girasole e zucca)

Sciacquare bene il grano saraceno in un colino e fatelo tostare qualche minuto in una padella antiaderente.
Nel frattempo portare a bollire in un altro tegame l'acqua e salarla.
Aggiungere al grano lo scalogno e l'aglio tritati  più la verza tagliata.
Aggiungere l'acqua, aggiustare eventualmente di sale e cuocere 10 minuti coperto.
Se dovesse risultare troppo asciutto aggiungete un pò d'acqua durante la cottura, ma la dose dovrebbe essere giusta. Se invece dovessere troppa la scolerete al termine.
Una volta spento lasciare riposare 10 minuti.

Aggiungere un filo d'olio evo, impiattare e cospargere coi semi tostati.





giovedì 21 novembre 2013

TORTA DI GRANO SARACENO ALLO YOGURT

1 yogurt di soia
2 vasetti di zucchero
3 vasetti di farina di grano saraceno
2 uova
1/2 vasetto olio di girasole o evo
2 dita latte di soia
mezzo vasetto cioccolato fontente tritato o gocce cioccolato
1 dose

Montare bene le uova con lo zucchero.
Aggiungere la farina, lo yogurt e l'olio.
Sciogliere il lievito nel latte di soia e aggiungerlo al composto, e alla fine la cioccolata.
Infornare a 180° x 30 min.


Una volta fredda può essere divisa a metà e farcita con marmellata.


TORTA DI CAROTE

250 gr carote
250 gr mandorle
150 gr zucchero (io ne ho messo meno xchè l'uvetta dolcifica già)
2 cucchiai di pinoli
75 gr uvetta
125 gr olio
3 uova
un pizzico di noce moscata
scorza e succo di un limone
vanilllina

Mettere in ammollo l'uvetta nell'acqua o in un pò di rum.
Ridurre la mandorle a farina.
Tritare nel robot le carote e lasciarle ad asciugare un pò su un tovagliolo.
Mescolare bene l'olio - uova intere - zucchero e vanillina. Aggiungere le mandorle, la noce moscata, le carote, la scorza gratugiata ed il succo di limone. Mettere l'impasto in uno stampo da cm 28 e aggiungere i pinoli.
Infornare x 35/40 min. a 180




PANE DI ZUCCA
da ricettario dottor Mozzi

200 gr zucca cotta
120 gr farina di grano saraceno
40 ml di acqua
1 cucchiaio olio evo
2 albumi montati a neve
mezzo cucchiaino di sale
1/3 bustina di lievito x dolci

Miscelare bene la faria con il sale, l'olio e l'acqua. Aggiungere la zucca e mescolare bene; poi il lievito e gli albumi montati a neve.
Mescolare senza smontare l'impasto. Mettere in uno stampo da plumcake rivestito da cartaforno, e infornare a 180° x un'ora.
E' un pane strano sono sincera....io amo la zucca, la mangerei sempre e in ogni modo...quindi è stato mangiato pure questo




BACCALA' CON TOPINAMBUR E PURE' D'AZUKI

Baccalà
Topinambur - olive - timo - origano
100 gr azuki - rosmarino - olio evo

Lasciare il baccalà in ammollo x 2 gg cambiando l'acqua 3/4 volte al giorno. Conservare in frigo.
Sciacquarlo, togliere la pelle e tagliarlo a pezzi. Rivestire una teglia con cartaforno, mettere un pò di timo e origano e un filo d'olio. 
Aggiungere il baccalà con le olive. Non salare perchè è già saporito di suo. 
Pelare e affettare i topinambur e ricoprire il baccalà. Un'altra spolverata di erbe, poco sale e una passata d'olio.
 Infornare a 200° 40 minuti. Durante la cottura mescolare il tutto un paio di volte.

PURE'
Cuocere molto bene gli azuki e salarli alla fine.
Scolarli, aggiungere un pò di rosmarino tritato e passarli nel passaverdura o in un mixer




PASTICCIO DI ZUCCA BIETOLE E TOFU

Le quantità sono a piacere; ho fatto saltare con un pò d'olio 2 scalogni, ho aggiunto la zucca a fette abbastanza sottili e le bietole (anche le coste, le mie erano bietoline mordibe e ho usato tutto). 

Ho aggiustato di sale, aggiunto un filo d'acqua e un pò di curcuma e continuato la cottura. 
Alla fine il tofu a pezzetti e insaporito qualche minuto. Spolverare con semi di sesamo.





mercoledì 20 novembre 2013

POLPETTE DI MIGLIO E BIETOLE

x 2 persone

2 tazzine di miglio
6 tazzine d'acqua

500 gr di bietole - 1/2 cipolla - aglio - curcuma - tamari - olio
semi di sesamo

cuocere il miglio e lasciarlo raffreddare

tagliare mezza cipolla e farla saltare in padella con un pò d'olio e uno spicchio d'aglio tagliato. aggiungere le bietole, sale e un pò di curcuma e cuocere a fuoco vivo x 10 min. senza coperchio. aggiungere un pò di tamari e asciugare bene il tutto.
una volta freddo amalgamare le verdure al miglio,formare delle polpette, passarle nei semi di sesamo e infornarle x 30 min a 180°



BISCOTTI DI QUINOA

Ingredienti secchi:
2 tazzine da caffè di quinoa
2 cucchiai semi di lino
1 cucchiaino di cannella in polvere
mezzo cucchiaino di zenzero in polvere

Ingredienti umidi:
2 cucchiai succo d'acero o d'agave
2 cucchiai olio girasole o d'uva
busta vanillina

mezza tazza carote gratugiate
1 cucchiaio uvetta
1 cucchiaio bacche di goji

mettere in ammollo con un pò d'acqua le bacche e l'uvetta.
tritare le carote e asciugarle in uno tovagliolo di carta.
cuocere la quinoa con il doppio dell'acqua e raffreddare.
mescolarla agli altri ingredienti secchi.
mescolare gli umidi e unirli ai secchi.
aggiungere l'uvetta e le bacche, più le carote.
formare dei biscotti e infornare x 30 minuti a 180°

si potrebbe anche aggiungere semi var tritati (zucca-girasoleecc.) o mandorle e nocciole tritate...o cioccolato...








GNOCCHETTI DI GRANO SARACENO

250 gr acqua
200 gr farina di grano saraceno
un filo olio evo
un pò di sale

Bollire l'acqua e toglierla dal fuoco
Aggiungere piano piano la farina, l'olio e il sale e impastare.
Lasciare intiepidire e dare la forma che si vuole

Per la cottura bastano 10 minuti, con impasto fatto da poco.


Ho provato altre ricette ma questa è ottima, rimangono morbidi






e voilà con NITUKE' DI SPINACI

il mio primo nitukè!
niente di particolare...ma non si soffrigge nulla
mettere in un tegame qualche cucchiaio d'olio evo, mezza cipolla tritata finemente, una spolverata di sale fino integrale e le verdure che si vuole tagliate.
tutto a freddo, chiudere con coperchio e cuocere 15/20 minuti dipende dalle verdure, senza scoperchiare.
cuoce tutto lentamente e a vapore

poi ho aggiunto mandorle tritate finemente



 
LA COLAZIONE...

Per molti la colazione rappresenta un problema.
Eliminati zuccheri e cereali andiamo in crisi. CHE SI MANGIA???
Le possibilità sono varie, certo che per chi ha vietati anche amidi e zuccheri compresi quelli della frutta, le alternative si riducono un pò.

Per le new entry della dieta ecco alcune idee:

appena alzati bere un bicchiere d'acqua tiepida con succo di limone e fare colazione dopo mezz'ora
  • frutta di stagione con caffè di cicoria 
  • kiwi o mela cotta (per chi ha zuccheri vietati) con yogurt di soia e caffè
  • crepes con farine consentite, con marmellata con poco zucchero
  • omelette con qualche noce o mandorle o nocciole e caffè 
  • uovo con kiwi e noci
  • yogurt di soia con semi tritati (se mettete i semi di lino polverizzateli) 
  • schiacciata di zucca con un frutto o yogurt di soia
  • crepes consentite con burro di mandorle o arachidi o nocciole
  • muffin di quinoa con uovo
  • latte di soia con fiocchi d'avena
  • una fetta di torta tra quelle consentite
  • pane di farine consentite con formaggio primo sale 
  • focaccine di cannellini
Come bevande oltre al caffè di cicoria, potete abbinare latte di soia, thè verde, karkadè, rosa canina e altre tisane tra quelle consentite.
Il caffè di cicoria potete prepararlo sia nella classica moka ma è un pò amaro (a me piace cmq) oppure fare bollire qualche minuto un cucchiaino di caffè in un litro d'acqua. Lo filtrate e lo conservate in frigo x 2/3 gg e lo riscaldate al bisogno.

TORTINO DI TACCHINO, BIETOLE E PORRI

x 2 persone

400 gr di fettine di tacchino
500 gr bietole
2 porri
curcuma
un po di rosmarino e aglio tritati
sale

Tagliate i  porri a fettine e stufateli qualche minuto con poca acqua.
Aggiungete le bietole tagliate, aggiungetele ai porri  e regolate di sale.
Cuocetele  senza coperchio per una decina di minuti; in questo modo evapora l'acqua delle verdure e mantengono il loro colore.
A fine cottura aggiungete curcuma a piacere, e amalgamate bene.

Stendete le verdure in una pirofila e  sopra le fettine di tacchino più il trito di rosmarino-aglio-sale.
Infornate 20 minuti a 180°














CREMA DI ZUCCA E MELE

120 gr di zucca pulita
2 mele
mezzo cucchiaino di cannella
la buccia gratugiata di un limone non trattato
un pò di uvetta - qualche nocciola
un pizzico di sale

Tagliare a pezzetti la zucca e le mele. Cuocerle in un tegame antiaderente, con tutti gli altri ingredienti a parte le nocciole. Aggiungere un filo d'acqua e mescolare spesso fino a cottura. Passarle in un mixer o lasciare il composto com'è. Aggiungere a piacere nocciole tritate, uvetta, o un mix i semi tritati. La colazione è fatta...uno yogurt e un caffè 






Ho provato a variare la ricetta:

220 gr di zucca pulita
2 mele
succo di mezzo limone
20 nocciole tritate non troppo finemente
mezzo cucchiaino di cannella

Tagliare la zucca e le mele e cuocerle con tutti gli ingredienti. Aggiungere un pò d'acqua se il composto dovessere essere troppo asciutto. Cuocere e frullare. 
Ho aggiunto una spolverata di cioccolato fondente.
Non ho aggiunto zucchero o dolcificanti, ma per chi può è sicuramente più gradevole...non male nemmeno così




Altra variante con mera, pera e zucca, quantità a piacere.
Tostare due bacelli di cardamono e tritarli finemente, aggiungere un cucchiaino di cannella e un pò di brandy.
Aggiungere nocciole tritate



SPAGHETTI DI SOIA CON SALMONE E VERDURE

x 2 persone _ porzioni abbondanti

2 rotoli di spaghetti di soia
1 carota
1 zucchina
150 gr funghi champignon
1 cipollotto
200 gr di salmone fresco
un cucchiaino e mezzo di curry
un pò di zenzero gratugiato
sale - olio - tamari

Scaldare l'olio nel wok e aggiungere il curry. Tagliare tutte le verdure e aggiungerle. Farle saltare bene 5/10 minuti e aggiungere il salmone a cubetti. Cuocere qualche minuto e  sfumare con un pò di salsa di soia e continuare la cottura. A cottura quasi ultimata aggiungere lo zenzero gratugiato.

Gli spaghetti li cucino in questo modo...
Lasciare i rotoli in ammollo in acqua fredda per 10 minuti e tagliarli  un pò con le forbici. 

Mettere in un tegame l'acqua che servirà per cuocere gli spaghetti e portarla ad ebollizione; quando bolle spegnere, salare e aggiungere gli spaghetti. Lasciarli solo un paio di minuti e scolarli con un pò d'acqua.
Aggiungerli alle verdure
con un  pò di salsa di soia ed amalgamare bene il tutto.

Piatto unico direi!! Ricco di alimenti benefici per GS A: zenzero, cipolla, carote, salmone e soia





TROTA AL CARTOCCIO CON CIME DI RAPA

Trota
un rametto di rosmarino
2 foglie di salvia
un pò di timo
sale - olio

cime di rapa
aglio - olio e sale

La trota non mi fa impazzire come pesce, ma questa era veramente buona!
Pescata in fiume dal marito di una cara collega, che d'estate mi regala pesce azzurro ed ora qualche trota...e io le prendo volentieri! E la differenza con quelle d'allevamento è notevole!

Tritate finemente le erbe; riempiete la pancia del pesce col trito ottenuto più un pò di sale; le erbe devono essere abbondanti.
Prendete un foglio di carta d'alluminio  e salate leggermente la base sulla quale metterete il pesce;
appoggiate la trota, salatela un pò e aggiungete un filo d'olio.
Chiudete bene e infornare per 20 minuti a 200°

Pulite le cime di rapa e cuocetele in un tegame antiaderente con l'aglio tagliato a fette, poco olio e un pò di sale.





martedì 19 novembre 2013

BARCHETTE D'INDIVIA, AMARANTO E FUNGHI

50 gr amaranto
150 gr funghi freschi ( o surgelati)
mezzo porro
spicchio d'aglio
qualche foglia indivia

Sciacquare l'amarato e  cuocerlo in un tegame antiaderente con il doppio dell'acqua e un pizzico di sale.

Durante la cottura lasciare coperto.
Raffreddare e condire con 2 cucchiai d'olio.

Tritare il porro e l'aglio, rosolarlo qualche minuto con un pò d'olio e aggiungere i funghi. 

 

Una volta cotti, mescolare il tutto all'amaranto, e mettere il composto sulle foglie d'indivia


SNACK DI QUINOA...

5 cucchiai di quinoa cotta
30 gr nocciole
1 cucchiaio semi di lino
mezzo uovo
cannella (quantità a piacere)
succo d'agave per chi può!

tritare finemente nel mixer le nocciole e i semi di lino
amalgamare la quinoa con l'uovo e la cannella, e aggiungere la farina di nocciole
stendere l'impasto molto sottile su cartaforno e infornare a 180° per mezz'ora
io li mangiati a colazione con kiwi e noci, thè verde e caffè di cicoria

ci si può spalmare un pò di marmellata o burro d'arachidi o altro






e per la mia colazione...con kiwi e noci


TORTINE DI QUINOA E PERE

avevo troppo base di quinoa x la pizza...non si butta nulla con quello che costa la quinoa!! 

così ho preparato al volo queste tortine.

Cuocere le basi da sole (stesso procedimento della pizza), ho aggiunto una pera a pezzetti e infornato x 15 min. 
Non avevo tempo per mettere altro, troppe cose in ballo in cucina...ci poteva stare un pizzico di cannella e un pò di uvetta sultanina. 

Sono andate benissimo per la colazione...non per me, frutta quasi vietata... 




MUFFIN SALATI DI QUINOA

250 gr farina di quinoa
300 ml latte di soia
3 gr lievito - 2 gr bicarbonato
1 cucchiaino curry
3 gr sale
1 cucchiaio di semi di girasole -1 di semi di sesamo - 1 di semi di zucca

Tritare i semi, devono polverizzarsi.
Nel robot mescolare la farina con il curry, i semi, lievito, bicarbonato. 

Aggiungere poco alla volta il latte e il sale e mescolare bene. Si otterrà una pastella densa.
Mettere nei pirottini, aggiungere semi a piacere e infornare a 160° x 30 min.



STRACCETTI DI TACCHINO con indivia e uvetta

Fesa di tacchino
uva sultanina
indivia belga - olio evo - vino bianco
quantità a piacere

Ammollare l'uvetta x 30 minuti con un pò d'acqua.
Tagliare l'indivia e cuocerla per qualche minuto con un filo d'olio (se è il caso aggiungere un pò d'acqua). Aggiungere l'uvetta strizzata, un pò di vino bianco e sale; sfumare un attimo e continuare la cottura per 10 minuti.
Tagliare la carne a straccetti e aggiungerla, salare e cuocere 10 minuti.

Ottimo l'abbinamento dolce dell'uvetta (che io non ho mangiato!) e l'amaro dell'indivia




INSALATA DI SPINACI, FINOCCHI CAROTE E UOVA

Piatto veloce e pratico per una rapida pausa pranzo, o al lavoro o a casa.


Ho utilizzato spinaci freschi di stagione, molto teneri. 

Spesso si mangiano cotti ma crudi mantengono tutte le loro proprietà e sono molto gradevoli e croccanti. 
Ho aggiunto un pò di carote a julienne e finocchio tagliato finemente, mandorle tritate e semi di zucca e di girasole tostati.
Ho accompagnato l'insalata con un omelette; 2 uova alle quali ho aggiunto dell'origano, e tagliata poi a striscioline.
 
Al posto dell'origano si possono mettere altre erbe, cipollina, timo, cumino, basilico, ciò che preferite.
E si può sostituire l'omelette con della buona feta o tofu a tocchetti.
Il tutto condito con olio e limone o tamari.
Ho aggiunto un panino di quinoa...qualche volta la nostalgia del pane si sente!




SARDINE con contorno di indivia e rapanelli e fagiolini con cipolla e noci

x 2 persone

500 gr di sardine


Ho comprato le sardine intere, costano veramente poco, sono veloci da cucinare, saporite e consigliate per il gruppo A. 

Le ho pulite e sfilettate...chi non avesse tempo o voglia compra i filetti! lavate e asciugate con carta scottex.
Ho tagliato a fette uno spicchio d'aglio e fatto saltare per poco con olio evo in una padella antiaderente.
Ho aggiunto le sardine con la parte della pelle rivolta verso l'alto, cotto qualche minuto e girate. 

Ho aggiunto un filo di tamari, non ho salato, sono già saporite loro ed il tamari a me basta. 
Un altro paio di minuti di cottura e voilà sono pronte.

Ho accompagnato il tutto con un'insalta d'indivia e rapanelli, e fagiolini cotti al dente con cipolla tropea e noci tritate.
Il tutto condito con sale e olio evo.



ERBAZZONE

1 kg Bietole

2 spicchi d'aglio
2 cipollotti grandi
2 uova
olio evo 
100 gr tofu
semi di girasole

Lavare le bietole e tritarle non troppo finemente.
Tritare aglio e cipollotti, aggiungerli alle bietole con sale, olio e uova.

Aggiungere il tofu tritato....mettere nello stampo e ricoprire con una manciata di semi di girasole. 
Infornare x 40 min a 200°